16-03-2014 Genoa – Juventus N°8

140316GenoaJuventus01-560x373
16 marzo 2014

GENOA – JUVENTUS 16-03-2014

IL PUNTO DELLA SITUAZIONE

Giovedì abbiamo emesso un comunicato per chiedere a tutti i Genoani di portare una bandiera allo stadio, perchè la Nord sia un tripudio di colore. Oggi vogliamo ribadire il concetto, affinchè le nostre non restino solo belle parole, ma una chiamata seria e decisa a riportare la Gradinata alla gloria che un tempo era all’ordine della domenica. Come già detto, il presente è il momento che viviamo noi adesso e per quanto i tempi e le generazioni siano cambiate, per quanto internet, i telefoni e i social network abbiano distratto dal vero obbiettivo, noi siamo quelli che adesso devono fare la storia, perciò basta lamentarsi e tiriamo fuori la voce e le bandiere come se non ci fosse più una domenica, facciamo vedere agli ospiti che sono arrivati a Genova e che a casa nostra comandiamo noi. Cogliamo anche l’occasione per salutare tutti i tifosi che vengono a intasare lo stadio solo in occasone di partite come questa, l’invito è rivolto, a maggior ragione a voi: a noi non importa chi ci guarda, se tutta l’ Italia o soltanto Genova, dobbiamo farlo solo per noi, per il Genoa, non smettiamo di sostenerlo per tutta la partita, nemmeno se l’andamento precipitasse. Andare allo stadio è sempre stato il nostro divertimento, la nostra passione, che sia così sempre, in ogni caso. Come già annunciato nel comunicato di questa settimana, al di fuori dello stadio, per questa partita e la prossima casalinga con la Lazio, ci sarà una colletta per realizzare una coreografia in occasione di Genoa – Milan. In oltre salutiamo con calore ed affetto una rappresentanza della Curva Nord Ancona, ai nostri fratelli va l’abbraccio più grande. Concludiamo ricordandovi, come detto anche nell’ultima fanzine, che nei soliti posti dentro lo stadio potete acquistare gli adesivi che servono a finanziare ogni domenica volantini e fanzine.


LA TIFOSERIA OSPITE

I primi guppi nascono verso la metà degli anni 70, Venceremos, Autonomia Bianconera, Fossa dei Campioni e Panthers. Nel 1977 Beppe Rossi fonda il Gruppo Storico Fighters, che resterà fino alla fine degli anni ottanta il più importante della curva Filadelfia. Durante la prima metà di questo decennio si costituiscono numerosi altri gruppi come Gioventù Bianconera, Area Bianconera, Indians e Viking ( gruppo fondato a Milano), successivamente nascerà sotto la denominazione di Nucleo Armato Bianconero (N.A.B.) un gruppo principalmente di Genova. Nel 1987, a causa degli scontri di Firenze con i viola, il gruppo dei Fighters si scioglie, la maggior parte dei suoi componenti, insieme con gli altri gruppi della Filadelfia (Indians e Gioventù Bianconera) si uniscono a formare un nuovo gruppo chiamato Arancia Meccanica ( direttamente ispirato all’omonimo film del regista Stanley Kubrick), il carattere violento di quel film forzerà la polizia a rimuovere il nome e prendere lo striscione “Arancia Meccanica”, a quel punto il gruppo cambierà nome in “Drughi”, che resterà il gruppo più importante della Filadelfia dal 1988 al 1996. Intanto nel 1993, in occasione del derby con il Toro ricompare lo striscione Black & White Fighters, durante il successivo quadriennio questi gruppi si contendono la supremazia della curva. Nel 1997 i Drughi, dopo la finale di coppa campioni a Roma lasciano la scena consentendo la rifondazione del Black & White Fighters Gruppo Storico 1977. Dopo questa unificazione, il gruppo degli Irriducibili Vallette, fondato nel 1990 da un gruppo di tifosi della zona di Torino chiamata Valletta, farà base nella Curva Nord del Delle Alpi per poi sciogliersi alcuni anni dopo. Dal 1995 al 2001 in Curva Sud, insieme ai Fighters, faranno la loro comparsa i ragazzi del Fronte Bianconero 1995. Attualmente i sostenitori della Juventus sono divisi in vari gruppi organizzati come: Drughi, che ritornarono in curva ufficialmente il 13 Febbraio 2005, Viking Milano, Tradizione Bianconera, Antichi Valori, N.A.B. Genova, Nucleo 1985, Gruppo Marche (anche noto come GM) e Ribelli ( gruppo fondato da ex Irriducibili).

GEMELLAGGI E RIVALITÀ

Non esistono ufficialmente gemellaggi in Italia ma solo rapporti di rispetto e amicizia con gli avellinesi, il tutto rinsaldato nella partita di Coppa Italia di questa stagione. Il gruppo “Tradizione” ha un rapporto di amicizia con i ragazzi di Latina. Nel 1996 invece, fu ufficializzata l’amicizia con la tifoseria del Piacenza la quale si sviluppò principalmente tra i gruppi Viking, N.A.B. e Official Supporters e poi negli anni seguenti verso tutti i gruppi, sette anni più tardi il rapporto tra le due tifoserie si interrompe e di conseguenza il gemellaggio. Fuori dall’Italia esistono accordi di gemellaggio con i tifosi dell’ Ado Den Haag, amicizia nata 25 anni fa con i Viking e proprio qualche giorno fa gli è stata dedicata una coreografia nella sfida interna con la Fiorentina. Il gemellaggio con la tifoseria del Legia Varsavia nasce a un torneo di ultras in Olanda ma dopo la sfida Lazio-Legia Varsavia di Coppa Uefa i rapporti si sono raffreddati.

La tifoseria rivale è quella del Torino. A seguire, quella dell’Inter, Fiorentina, Milan, Parma, Roma, Napoli, Genoa, ecc…

Infine, ma non per questo meno importante, un pensiero ad Andreone, Ultras bianconero del gruppo “Genova”… mai dimenticato.


IL 5r IN GIRO PER L’ITALIA

Giovani 5r

09-03-14 ChievoVerona-Genoa Settore Ospiti

09-03-14 ChievoVerona-Genoa Settore Ospiti

La partita con il Chievo a Verona è stata seguita dai soliti, un pullman dal Club, tanta voglia di tifare nonostante la brutta prova in campo. I più attenti avranno potuto notare il ritorno della pezza “GIOVANI 5r”, non è certo un caso, da qualche tempo infatti all’interno di Via Armenia si è venuto a creare un gruppo di ragazzini dai 15 ai 20 anni circa molto affiatati e uniti dalla fede per il Grifone. Per chi si vuole unire a loro l’appuntamento è tutti i martedì pomeriggio alle 17.30 al Club dove si tiene la loro consueta riunione. Essere “GIOVANI 5r” è divertimento e sacrificio ma in ogni caso motivo di grande orgoglio per quello che si rappresenta; se la Gradinata Nord è una delle più belle d’Italia il merito è anche il loro in quanto bandiere e striscioni spesso vengono realizzati e montati prorpio dai Giovani 5r.


TRASFERTA PARMA

Per la trasferta in emilia di domenica prossima è in allestimento un pullman, potete chiedere ai soliti noti oppure passare direttamente al club.

DASPO:no alla reclusione per la mancata firma

Categorie