13-03-16 Genoa – Torino Fanzine N°7

F4DFD545D
25 marzo 2016

Editoriale

Se c’è una cosa che non sappiamo fare è dimenticare, nel bene e nel male. Ma soprattutto non perdoniamo chi prende in giro i Genoani. Andiamo con ordine.

A Genoa – Udinese sono stati esposti sei striscioni, basati su fatti realmente accaduti, purtroppo non inventati da noi. La reazione di una parte della tifoseria è stata difficile da capire per noi, oltreché amara. Un tempo i tifosi del Genoa si sarebbero ribellati a una tale conduzione societaria, oggi sembra non essere così. Ora bastano due CAN_5381risultati per far dimenticare tutto e per far volare giù fischi. E quanto accaduto a parer nostro è molto triste, oltre ad essere molto grave.

Triste perché ci ha fatto capire ancora una volta che la stessa gente che spesso si riempie la bocca con “noi”, “la Nord”, “le coreografie”, poi è pronta a pugnalarti.

E grave non solo perché è stato attaccato il cuore della Nord ma soprattutto perché parte dei Genoani si sono schierati con una società tutt’ora senza licenza Uefa (anche se purtroppo quest’anno non ci servirà…), piena di debiti e bugie, e con un allenatore diventato purtroppo molto compiacente ai diktat presidenziali, senza dimenticare le sue accuse a tifosi che al Genoa dedicano passione e amore da una vita.

Per chi si fosse dimenticato del passato, il tempo ci ha dato ragione ogni volta e alla fine il carro dei vincitori si riempiva sempre (Fossati, Spinelli, Scerni, Dalla Costa, chissà se questi nomi dicono qualcosa a qualcuno…).
APRITE GLI OCCHI, PER IL FUTURO ED IL BENE DEL GENOA!!!

457È ora di guardare in faccia la realtà, di seguire più il Genoa e fare meno discorsi. In trasferta non viene più nessuno, a Verona eravamo i soliti 200 in una sfida importante per la salvezza. E’ diventato questo il grande pubblico del Genoa? Che fine hanno fatto i Genoani? Sputa sentenze sui social network o esiste ancora?

Detto questo il bene del Genoa per noi viene prima di ogni cosa e anche oggi lo ribadiremo con lo stesso striscione di domenica scorsa, incitando e sostenendo la squadra ma non senza ribadire chiaramente il nostro totale dissenso dalla gestione del Signor Preziosi, che ormai frequenta il Ferraris meno di un tiepido simpatizzante occasionale. E per questa strada andremo avanti, senza se e senza ma. Chi vuole bene al Genoa non può non aver paura del futuro con una gestione scellerata come quella attuale.
Detto questo, fuori la voce e rendiamo la Nord quella che l’ha portata ad essere leggenda.

IL BENE DEL GENOA PRIMA DI OGNI COSA, FORZA

RAGAZZI LA NORD E’ CON VOI!

9632

PREZIOSI, IL TUO AMICO SPINELLI TE LO PUÓ INSEGNARE…

NON CI PROVOCARE!


 

Ovunque

I Genoani che decidono di raggiungere Verona per la partita contro il Chievo saranno più o meno 300. La decisione di spingere tutti i presenti a formare un quadrato bello compatto porta i suoi frutti al nostro tifo, che a tratti risulterà davvero assordante.DSC_8912

I cori a ripetere risulteranno essere dei veri e propri boati, le canzoni più lunghe tenute ad alto ritmo per parecchi minuti. Con la stessa intensità vengono ricordati i ragazzi Diffidati e Davidino!!!
Questo è quello che vuol dire tifare!!

Il Genoa in campo ci mette del suo a far passare la voglia di cantare, ma nonostante tutto, fino alla fine, non smettiamo di spronare i ragazzi a cercare un pareggio che alla fine non arriverà.
Torniamo quindi a casa con un’altra amara sconfitta, ma con la consapevolezza di aver dato, un altra lezione di tifo, e che unita, la Nord, la sua partita, quella che si gioca sugli spalti, a Chievo come a Torino o Milano, non la perde mai!!


 

Fratelli nella vita non solo alla partita

Sabato 5 Marzo alle ore 14 è in programma la sfida di campionato Savona – Ancona.
Già di primo mattino ci ritroviamo al Club ad aspettare i fratelli Dorici che arrivano intorno a mezzogiorno, sono una cinquantina, un ottimo numero considerato il giorno lavorativo, la trasferta più lunga del campionato e soprattutto la forte repressione che sta attraversando la Curva Nord.

Siamo legati a loro da un gemell4123aggio che dura da oltre 25 anni e una trentina di noi decidono di ripartire insieme a loro verso lo stadio di Savona, la giornata è piovosa e l’allerta meteo convince l’arbitro a rinviare la partita al giorno dopo, di ritorno da Savona per una partita mai iniziata una ventina di ragazzi decidono di fermarsi qui la notte per essere presenti il giorno dopo nel recupero della gara.
La serata passa veloce tra birra, risate e racconti di quello che è il nostro mondo, represso in ogni modo ma che conosce nell’amicizia uno dei valori più importanti. Al mattino di domenica ci ritroviamo allo stadio, si gioca quasi in contemporanea con la partita di Savona anche Genoa – Empoli e quindi non possiamo seguire i fratelli di Ancona nella loro trasferta, è solo un occasione rimandata, ci salutiamo fuori dalla Nord e alla loro partenza tra cori e abbracci gli apriamo uno striscione, piccolo ma significativo: GENOVA TIFA ANCONA.

E’ il pensiero degli ultras del Genoa, della Gradinata Nord e una città intera, portiamo da sempre un grande rispetto verso questi ragazzi legati da un amore profondo verso la loro città, la loro storia, ragazzi che non hanno mai mollato nonostante fallimenti, retrocessioni e campionati bui che avrebbero scoraggiato tanti ma non loro.

Approfittiamo di questa fanzine per mandare un saluto agli Ultras di Ancona, ai diffidati, ai ragazzi in carcere o ai domiciliari, alle nuove leve affinché questa amicizia venga tramandata e non finisca mai e a tutti i ragazzi che ogni domenica percorrono decine di km per portare avanti una passione rischiando denunce e diffide solo per difendere un ideale.

ONORIAMO GLI ULTRAS SCOMPARSI.

12378

FORZA GENOA, FORZA ANCONA, DA OLTRE 25 ANNI UNA COSA SOLA.


 

Nati grifoni

La pagina ufficiale Facebook del progetto NATI GRIFONI ha ottenuto 16000 contatti, è stato scritto un post iniziale dove sono indicate le pratiche per richiedere la bandiera.
Ricordiamo chi sono i fruitori:

Tutti i bambini nati negli ospedali genovesi dal mese di Aprile 2016 la consegna avverrà direttamente in ospedale da parte degli Ultra’ della Gradinata Nord.

Tutti i bambini di età compresa tra 0/6 anni che assistono alla partita in gradinata nord, la consegna avverrà in gradinata nord prima della partita.

Tutti i bambini di età compresa tra 0/6 anni che risiedono fuori dalla regione Liguria, estero compreso, la consegna avverrà tramite invio postale.

Se avete bambini che rispondono ai sopra citati requisiti , è sufficiente contattarci tramite messaggio privato a questa pagina, oppure all’indirizzo mail: natigrifoni@gmail.com richiedendo la bandiera, noi provvederemo a consegnarvela !!!!

7931

 

DASPO:no alla reclusione per la mancata firma

Categorie